0

Vaporizzatori 2017: Quali modelli Namaste Vapes Italia offre?

Pubblicato su: Jan 11, 2017

Vaporizzatori 2017: Quali modelli Namaste Vapes Italia offre?

I nuovi vaporizzatori portatili sono presenti nel mercato su base quasi quotidiana e provare a orientarsi in questo campo può essere un compito difficile, ma noi di Namaste Vapes siamo qui per questo. Personalmente ho testato più di 100 diverse versioni di vaporizzatori da quando ho iniziato a utilizzare penne elettroniche nel 2012, e ho imparato che ci sono diverse versioni di vaporizzatori. Alcuni di questi dispositivi possono soddisfare i tuoi bisogni, altri no, dipende dalle tue preferenze.

Una delle aree a cui faccio attenzione per determinare la vera qualità di un vaporizzatore è la produzione totale di vapore e laffidabilità del prodotto, e in questo articolo proverò ad indicare i pregi e i difetti di alcuni vaporizzatori.

Quando si vuole comprare un vaporizzatore, uno degli errori più grandi che la gente fa è quello di non informarsi riguardo al prodotto che intende comprare. Molte persone rimangono colpite dallaspetto del prodotto e lo comprano senza pensare se il prodotto è adatto a loro o meno. Questo blog vi aiuterà ad evitare queste trappole e vi guiderà nella giusta direzione.

Fisso o portatile | Namaste Vapes Italia

Una delle più importanti decisioni da prendere quando si vuole compare un vaporizzatore è decidere se si vuole un dispositivo fisso o portatile. La prima cosa che bisogna tenere a mente è se si vuole usare il vaporizzatore a casa o in giro, perchè, per esempio, se si ha intenzione di utilizzarlo in giro, l’opzione migliore è quella di comprare un vaporizzatore portatile.

D’altra parte, se si ha intenzione di utilizzarlo a casa, vi consiglio di optare per un vaporizzatore fisso, che darà prestazioni maggiori e la comodità di usarlo in casa propria. Una cosa da tenere a mente è che il vaporizzatore fisso potrebbe essere costoso, ma ad un prezzo più elevato corrispondono maggiore qualità e la garanzia di un vaporizzatore d’eccellenza.

Vaporizzatori 2017: Quali modelli Namaste Vapes Italia offre?

Ma come ho accennato prima, se lo si vuole usare in giro, quello portatile è l’opzione migliore e, ve lo garantisco, ci sono numerossissimi vaporizzatori portatili di alta qualità che possono eguagliare qualsiasi prestazione di un vaporizzatore fisso. Solo perché un vaporizzatore fisso è più costoso, non sempre significa che sia di qualità migliore.

Gusto o concentrazione | Namaste Vapes Italia

Molti vaporizzatori permettono l’utilizzo sia di erba secca che di concentrati, ma la maggior parte funziona meglio con un tipo particolare di sostanza. Il tipo di vaporizzatore da comprare dipende dalle vostre circostanze, dai vostri bisogni. Se siete amati dell’erba potete comprare un vaporizzatore esclusivamente per erba e, allo stesso modo, se preferite i concentrati potete  acquistare dispositivi dedicati unicamente alla vaporizzazione di concentrati.

Una delle maggiori differenze che ho scoperto usando i concentrati è che tendono a dare un’esperienze più

Quanto dovrei spendere? | Namaste Vapes Italia

Con tutte le cose della vita, la riposte a questa domanda dipende dalla vostra situazione. Come si può rispondere a questa domanda quando ci sono così tante variabili coinvolte? Quanto è lunga una corda? Nonostante le difficoltà nel rispondere, ci sono una serie di indicazioni che vorrei suggerirvi prima di comprare un vaporizzatore. Prima di tutto, dovreste determinare un budget prima di iniziare la ricerca. Molti dei vaporizzatori da casa costano una sostanziale somma di denaro, che può essere intimidatoria per alcuni. Ma una cosa è sicura, se state pensando di comprare un vaporizzatore, di sicuro non è necessario andare a rapinare una banca. Ci sono tonnellate di vaporizzatori di alta qualità che hanno le stesse funzionalità e capacità di illustri controparti. Quello che sto cercando di dire è che non è necessario spendere tutti i vostri soldi per comprare un vaporizzatore. Quindi, se avete un budget, io vi consiglio di puntare su un vaporizzare a penna per concentrati, dato che questi dispositivi sono abbordabili e offrono una completa potenza vaporizzante. Ovviamente, se i soldi non sono un problema, potete pagare per una dispositivo al top della sua categoria, ma questo non deve essere sempre il caso vista la quantità di ottimi vaporizzatori disponibili di grande qualità.

Quale metodo riscaldante? | Namaste Vapes Italia

Ci sono due metodi di riscaldamento usati dai vaporizzatori: a conduzione o a convezione. Il metodo a conduzione prevede il trasferimento del calore all’erba per contatto diretto, mentre quello a convezione trasferisce il calore attraverso le particelle nell’aria. Il metodo a convezione è considerato il migliore poiché l’erba non deve venire a contatto diretto con l’elemento riscaldante. Il riscaldamento a conduzione ha pur sì i suoi meriti, ma l’opinione generale tra la comunità dei vaporizzatori reputa la convezione il metodo su cui puntare. Solitamente, il metodo a conduzione è quello più diffuso tra i vaporizzatori portatili. Uno degli inconvenienti della conduzione è l’alto rischio di bruciare l’erba. Quello che accade è che, invece di vaporizzare l’erba, la macchina surriscalda provocando problemi come un anomalo riscaldamento e la combustione.

Controllo della temperature | Namaste Vapes Italia

La vaporizzazione dell’erba di solito inizia ad una temperatura compresa tra i 355-393 F. a seconda del dispositivo che state utilizzando, potete regolare la temperatura, altri macchinari, invece, la regolano da soli.  Un sistema di controllo digitale è il metodo più comodo che vi permette una maggiore precisione di controllo sul vostro dispositivo. L’altro metodo è quello di regolare la temperatura usando una manopola, programmando il dispositivo alla temperatura che più preferite. I vaporizzatori che si auto-regolano, lo fanno in base alla vostra velocità di aspirazione. Col tempo vi abituerete ad inalare ad una certa velocità, il che vi assicura una temperatura costante. Concludendo, avere il controllo della temperatura è una componente vitale che tutti gli amanti dei vaporizzatori dovrebbero aspirare ad avere. 

Alimentazione | Namaste Vapes Italia

I vaporizzatori possono ricevere energia da due fonti. Il primo metodo di alimentazione è attraverso un meccanismo interno. Il maggior interesse riguardo questo metodo è che gas dannosi potrebbero essere rilasciati e potrebbero danneggiare la vostra salute.

Il secondo metodo utilizzato è l’elettricità, che, ovviamente, può essere fornita da alimentatori esterni o batterie. Alcuni vaporizzatori hanno una batteria che necessita di essere ricaricata regolarmente. Quindi quando comprate un dispositivo di questo tipo, dovete solo essere consapevoli di questo fatto. Una cosa è sicura, che a Namaste Vapes abbiamo una vasta gamma di vaporizzatori che incontrano i vostri bisogni. I nostri vaporizzatori sono i migliori nel mondo e questa è una garanzia.  

Conclusione | Namaste Vapes Italia

Complessivamente vorrei dire che ci sono numerose trappole durante l’acquisto di un vaporizzatore. State entrando in un campo minato quando decidete di comprare un vaporizzatore, ma l’unica cosa che dovete fare è essere preparati.  Il suggerimento che vi posso dare è di leggere attentamente le caratteristiche del prodotto che volete comprare e avere tutte le informazioni che potete ottenere e, solo successivamente,


É stato aggiunto al carrello
Cassa