0
go to cart

Perché Arizer ArGo è il vaporizzatore di cui avrete bisogno nel 2019

Blog Logo
Affiliates Namaste 14/01/2019

Arizer ArGo non è semplicemente uno dei migliori vaporizzatori per erbe secche che possiate trovare sul mercato, ma è anche un dispositivo che racchiude tutto ciò di cui potreste avere bisogno. Si tratta infatti di un modello portatile, realizzato con materiali di qualità e che consente un controllo preciso della temperatura. In questo articolo vedremo tutte le sue caratteristiche.

Arizer Argo Vaporizzatore

Design e qualità costruttiva

Il design di ArGo è abbastanza discreto: un piccolo dispositivo nero, leggero e sottile, che non richiama troppo l’attenzione. Insomma, un vaporizzatore portatile a tutti gli effetti, che si tiene nel palmo di una mano o può essere trasportato in tasche di misure non extralarge. Il suo peso di 135 grammi rientra totalmente negli standard dei vaporizzatori portatili.

Studiato in modo da rendere pratica e comoda l’impugnatura, racchiude tutte le caratteristiche che generalmente cerchiamo in un vaporizzatore portatile. Per quanto riguarda i materiali, la scocca è composta da plastica gommata rigida, ovvero la soluzione ideale per proteggere il vaporizzatore da eventuali danni causati da urti, che non va ad aggiungere peso superfluo.

Proprio come nei dispositivi Arizer più grandi, ArGo ha un boccaglio in vetro borosilicato che funziona anche da camera per l’erba. Questo tubo si nasconde all’interno del corpo del vaporizzatore, caratteristica che garantisce maggiore privacy ma anche comfort quando si svapa camminando.

Attenzione, però, perché il bocchino non può essere utilizzato con altri prodotti, nemmeno con quelli di Arizer.

Non manca il display LED, dalle dimensioni non troppo ridotte se confrontate con il corpo dell’apparecchio, con cui poter regolare la temperatura minuziosamente. I vaporizzatori Arizer non hanno mai deluso per la loro qualità costruttiva e ArGo non è da meno. Si tratta di prodotti affidabili e destinati a durare nel tempo.

Come accennato, il guscio esterno è di plastica gommata rigida che oltre a dare protezione assicura anche una buona presa.

Per regolare la temperatura si utilizzano i pulsanti posti sotto al display, il loro feedback alla pressione è soddisfacente.

Batteria

La batteria agli ioni di litio di Arizer ArGo è di a 3000 mAh 18650 ed è sostituibile. La sua durata è di circa 90 minuti, più o meno corrispondenti a 7-8 fornelli, un’autonomia tutto sommato sufficiente per svapare all’aria aperta.

Tuttavia, quando si tratta di restare qualche giorno fuori casa (ad esempio per un campeggio) potrebbe essere utili acquistare una o due batterie sostitutive. La ricarica avviene tramite tramite USB ed è studiata in modo tale da consentire di svapare anche mentre il dispositivo è collegato all’alimentatore.

I tempi di ricarica sono una piccola nota negativa di questo modello: 3,5 ore per ottenere la batteria completa, motivo in più per pensare di acquistarne una sopplementare.

Arizer Argo Vaporizzatore

Riscaldamento e temperatura

Arizer ArGo utilizza un metodo di riscaldamento misto, quindi sia a convenzione che a conduzione.

Impiega circa 60 secondi per riscaldarsi, una tempistica che rientra nella media ma che fa risultare il dispositivo un po’ lento, se confrontato con vaporizzatori TOP che impiegano anche solo 20 secondi.

Si può scegliere di monitorare la temperatura in gradi Celsius o Fahrenheit, ed è completamente personalizzabile in un spettro che va da 50° C a 220° C utilizzando i tasti posti sotto al display.

Il tubo in vetro fa sì che il vapore sia più delicato e aromatizzato, un’esperienza più raffinata rispetto ai modelli che prevedono il bocchino in plastica.

Facile da utilizzare

La camera del vaporizzatore Arizer ArGo ha la capienza di 15 grammi, questo valore può variare in base al tipo di macinatura che si preferisce o, ad esempio, in base a quanto si preferisca pressare sull’erba.

Riempire la camera è molto semplice, basta premere il tubo sull’erba, poi capovolgere il vaporizzatore in modo tale che il tubo si inserisca nell’apposito vano ed ecco che il gioco è fatto: la camera è stata riempita senza sprechi, perché è più difficile che ci siano delle perdite di erba.

Ora non resta che riportare il dispositivo nella posizione originale, premere il tasto + e quello M, vedrete lo schermo illuminarsi e far partire il conto alla rovescia. Dopo poco sentirete un segnale acustico e il dispositivo vi saluta con una faccina sorridente. Regolate la temperatura usando gli appositi pulsanti e in circa un minuto un altro segnale acustico vi comunica che siete pronti per svapare.

Per avere una vaporizzazione sempre fluida e pulita, è importante pulire il tubo e la camera dopo ogni utilizzo, utilizzando un pennellino. L’ideale sarebbe fare questa operazione prima che l’erba si raffreddi, per evitare che possa depositarsi sulla camera, rendendo la pulizia più difficile.

Vapore di qualità

La camera di riscaldamento a convenzione evita che l’erba si bruci, il che significa che il sapore del vapore è decisamente più pulito e saporito. Ma c’è anche un altro aspetto da considerare quando si vuole svapare in modo soddisfacente ed è la qualità dei materiali impiegati dal produttore, e qui bisogna riconoscere che la ditta canadese ha risposto molta attenzione in questo dettaglio non da poco.

Lo stesso tubo in vetro raffreddando il vapore fa sì che il gusto delle erbe utilizzate venga esaltato. Volete conoscere un segreto per ottenere il meglio dai materiali vegetali utilizzati? Aspettate gli ultimi 5 minuti di sessione e vedrete che l’aroma sarà straordinario.

Un altro trucchetto per avere successo è quello di tritare finemente le erbe, che non dovranno essere eccessivamente secche.

Accessori

Nella confezione di Arizer ArGo c’è tutto l’occorrente per iniziare a svapare. Troverete:

  • ArGo Vaporizzatore Portatile
  • 4 Filtri in acciaio Inox
  • 2 Tubi in vetro di aromaterapia
  • 2 Cappucci per i tubi
  • 1 Custodia in tessuto
  • 1 Strumento per mescolare
  • 1 Batteria
  • 1 Alimentatore per batteria USB + adattatore
  • Manuale di istruzioni

Ecco perché nel 2019 Arizer ArGo è il vaporizzatore portatile di cui non potrete fare a meno

Arizer ArGo è decisamente una buona scelta per chi è alla ricerca di un vaporizzatore portatile per erbe, compatto e discreto, che si può utilizzare anche come bubbler.

Trasportarlo in tasca non è fastidioso, non è pesante e la scocca gommata farà da schermo per gli urti (ma meglio non esagerare con le cadute). Il display si dimostra efficiente, il tubo in vetro fa sì che il vapore conservi un buon sapore e si raffreddi facilmente.

Molto interessante la modalità di caricamento della camera, ma anche il fatto stesso che il tubo sia nascosto all’interno del corpo del dispositivo. Da non sottovalutare neanche la possibilità di cambiare la batteria e di poterne acquistare alcune aggiuntive per quando si va qualche giorno in campeggio.

Blog tags: